Accademia Futuro Blog

Il Blog di Accademia Futuro

Dalle caverne a oggi: il disegno è il nostro primo linguaggio. 

Dalle caverne a oggi: il disegno è il nostro primo linguaggio. 

Il disegno è da sempre uno dei primi linguaggi che l’uomo utilizza, appena dopo il corpo e i suoni. Da qui nascono gli studi sull’importanza del disegno nella vita dell’essere umano. 

Il disegno nei bambini.

Tutti i pediatri esprimono la necessità di esporre i bambini alla creatività fin da piccoli. L’ambiente stimolante non dovrebbero mai mancare in presenza di bambini, per ambiente stimolante intendiamo qualsiasi cosa che possa stimolare la loro fantasia. Il disegno è una della capacità infantili che maggiormente li aiuta ad esprimersi, per questo è necessario non esprimere mai giudizi negativi su quello che in quel momento quel disegno rappresenta per il bambino. Dovremmo invece chiedere ai bambini quello che quel disegno significa e spingerli a unire il disegno alla parola. Un ottimo modo questo di poter sviluppare anche le capacità linguistiche. Il disegno può sviluppare non solo la vista tra i sensi dell’essere umano. Grazie al disegno possiamo infatti aiutare il bambino a sviluppare il tatto, fondamentale nei primi anni di vita. Fù Maria Montessori a sottolineare l’importanza dell’esercizio del disegno come metodo educativo per eccellenza per l’educazione della mano, preparandola a scrivere. Capire l’arte non è importante, ma è una preoccupazione solo dell’adulto. Al bambino l’unica cosa che interessa è il disegno in sé, l’espressione che l’arte permette. Gli adulti sono sottoposti a tali regole e precetti che perdono la possibilità di sfruttare al 100 % l’arte e le sue potenzialità. Proprio per questo non solo i bambini dovrebbero disegnare ma dovrebbero farlo anche gli adulti. 

Adulti e disegno.

Perché dovremmo ricominciare a disegnare? Perché è terapeutico. Il disegno secondo recenti studi è il modo migliore per favorire il benessere e diminuire lo stress a ogni età. La psicologia ha confermato infatti l’utilità dell’attività manuale come il colorare. È in questo momento che la mente si alleggerisce e le preoccupazioni e i pensieri che ci tormentano senza un vero motivo scompaiono per il tempo del disegnare. L’attività di colorare e disegnare stimola la parte del cervello che si occupa delle emozioni. La stessa area si occupa dei movimenti e della vista, dunque colorare è un allenamento totale per la mente e il corpo. 

Il disegno come terapia.

Non è una scoperta che l’arte e il disegno sono spesso stati utilizzati dalla medicina per varie patologie. Pazienti che soffrono di demenza o malattie neurologiche migliorano il coordinamento psicomotorio e l’ordinamento spaziale. Le persone che soffrono di depressione e disturbi da stress sono aiutati dal disegno che aiuta l’essere umano a entrare in contatto con se stessi. È usata come terapia anche nei malati tumorali e terminali che hanno necessità di calmare la mente dalla depressione che peggiorerebbe la loro già fragile salute. 

 

Insomma disegnare è davvero importante per tutti e necessaria alla pace interiore. Iniziamo tutti a disegnare

Continua a leggere
924 Visite
0 Commenti

Morfeo ti sta cercando: test sulle problematiche del sonno.

Morfeo ti sta cercando: test sulle problematiche del sonno.

 

Sono tantissimi i disturbi del sonno che recano stress agli italiani. Il laboratorio di Psicofisiologia del Sonno dell’Università la Sapienza di Roma sta portando avanti una ricerca e ha bisogno anche di noi!

Il sonno.

Il sonno è stato per lungo tempo un argomenti dibattuto e misterioso. Sia la scienza che la psicologia si sono interrogati su quello che avviene mentre dormiamo. Noi sappiamo solo che il sonno è molto importante per l’essere umano e fondamentale per la nostra salute. Per i bambini il sonno è necessario per il corretto sviluppo fisico e neurologico. È stato dimostrato che i disturbi del sonno sono correlati con molte patologie e hanno molte conseguenze. Sono conseguenze del sonno sia conseguenze di natura medico-sanitaria ma anche sociale. Purtroppo però sono tantissimi i disturbi del sonno di cui soffriamo. Alcuni addirittura hanno una insonnia cronica.

Il sonno e gli italiani. 

Sono circa 9 milioni gli italiani che soffrono di insonnia cronica e oltre il 45% della popolazione soffre di insonnia acuta o transitoria. Queste sono stime lanciate a denuncia per la “questione sonno”. I disturbi più frequenti sono quelli di aver difficoltà ad addormentarsi, si svegliano durante la notte e alcuni si svegliano già prima della sveglia. Il 24% della popolazione maschile soffre di russamento e anche questo è un severo disturbo del sonno. Molte donne soffrono della sindrome delle gambe senza riposo, altro disturbo del sonno. Sono dunque moltissimi i disturbi del sonno che gli italiani subiscono anche se spesso si pensa solo all’insonnia come disturbo. Questo però è solo il disturbo maggiore del sonno. La mancanza di sonno ci rende maggiormente instabili e provoca grande stress alla mente e al corpo. Uno studio del Tel Aviv Medica Center dell’Università di Haifa ha scoperto che la perdita di neutralità dipende dalla eccessiva risposta dell’amigdala, l’area celebrale che generalmente si attiva in condizioni coinvolgenti emotivamente. È come se la capacità di distinguere cosa è importante e cosa non lo è sia compromessa. Gli insonni diventano più instabili emotivamente con le note conseguenze sullo stress e sul benessere. 

La ricerca.

 

Attraverso una ricerca basata sulla risposta degli italiani stessi il laboratorio di Psicofisiologia del Sonno dell’Università la Sapienza di Roma cercherà di indagare i disturbi del sonno degli italiani. Sono cifre significative quelle che emergono dalle scorse indagini sul sonno. In Italia sono circa 13 milioni le persone che hanno sperimentato un disturbo del sonno e che vanno da un sonno non riposante alla vera e propria insonnia. La maggior parte degli italiani non si è mai rivolto a un medico specializzato nei disturbi del sonno. La collocazione geografica di questo disturbo è ben distribuito nella nazione: 37% al nord, 31% al centro e 32% al sud. La ricerca si costituisce in un semplice test con domande specifiche del sonno. Dobbiamo rispondere a tutte le domande sinceramente e possiamo usare anche la sezione commenti per dare maggiori specificazioni a quello che diciamo fornendo maggiori informazioni. Fatto ciò aspettiamo i risultati e nel frattempo non ci resta che aspettare! 

Continua a leggere
887 Visite
0 Commenti
  • Assocral
  • Contabildata
  • ExtraJob
  • NursingUp
  • Autodesk
  • Groupon
  • Iprogrammatori
    logo partner extrajob

    Cookie

    Il sito utilizza solo cookie tecnici ma consente l'installazione di cookie di profilazione di terze parti utilizzati per proporti messaggi pubblicitari in linea con le tue preferenze. Cliccando sul tasto "OK" accetti l’installazione di detti cookie. Per maggiori informazioni e disattivazione è possibile consultare l'informativa cookie completa