Accademia Futuro Blog

Il Blog di Accademia Futuro

Il trasporto Taxi su Drone a Dubai è già realtà

Il trasporto Taxi su Drone a Dubai è già realtà

Rivoluzione nel mondo dei trasporti civili? Il mito dell'aereo privato per effettuare spostamenti sta per andare in pensione? Sembra di sì e la capitale più futuristica del mondo, Dubai, introduce la novità dei droni in grado di trasportare persone per brevi viaggi aerei a bordo di elicotteri privi di equipaggio completamente automatici; sono gli EHang 184 velivoli cinesi dotati di pilota automatico riservati, come è facile immaginare, ad una clientela facoltosa. Questi droni accolgono un solo passeggero con un peso inferiore ai 117 chili e una valigetta; l'abitacolo ricorda quello di una monoposto di Formula 1 e sono pensati per far muovere velocemente, tra un grattacielo e l'altro, ricchi uomini di affari, poco propensi a rimanere imbottigliati nel traffico. Possono percorrere circa 50 chilometri con un'autonomia stimata di mezz'ora, capaci di raggiungere la velocità massima di 160 chilometri orari. Le autorità di Dubai precisano, però, che per ragioni di sicurezza la velocità consentita sarà quella di 100 chilometri orari. Volano fino alla quota di 11.000 piedi, all'incirca 3.500 metri di altezza.

Completamente automatico il drone non richiede conoscenze di pilotaggio; una volta a bordo, il passeggero toccherà uno schermo per indicare la destinazione desiderata, allaccerà le cinture, il velivolo si accenderà e poi inizierà il viaggio. Il controllo verrà effettuato a distanza dove dei tecnici specializzati provvederanno a pilotare il drone tramite una connessione Internet a 4G. In caso di emergenza si può intervenire tempestivamente anche in caso di improvvisa assenza di linea Internet ed il passeggero non sarà mai lasciato solo se si presenteranno delle difficoltà.

Il direttore dei trasporti di Dubai, interpellato in merito, indica tra Giugno e Luglio 2017 l'avvio del servizio tra i grattacieli della capitale degli Emirati Arabi. L'EHang 184 è un prodotto dalla tecnologia cinese ed è stato ribattezzato "drone per il trasporto personale"; se ne è già visto uno volare in cima al famosissimo grattacielo a forma di vela Burj Al-Arab, dotato di un eliporto situato a 210 metri di altezza, durante un test preliminare. L'intento è quello di offrire un servizio regolare a coloro che ne faranno richiesta, ma qualcuno ipotizza che questo servizio possa trasformarsi in un'attrazione turistica, piuttosto che in qualcosa di realmente utile. 

Il taxi drone EHang 184, conosciuto anche come quadricottero, è stato presentato in anteprima al CES 2016; insieme all'Hyperloop One ed agli EZ10 (altri piccoli velivoli privi di pilota) andranno a formare una piccola flotta di aereomobili privi di conducente che, entro la fine del 2030, come auspicato dallo sceicco Mohammed bin Rashid Al Maktoum, serviranno il 25% del trasporto passeggeri.

 

La EHang ipotizza di commercializzare il drone ad un prezzo compreso tra i 200 ed i 300.000 dollari.

Sei interessato alla tecnologia dei droni? Perché non cominci con uno dei nostri Corsi di Informatica e Programmazione o con un Corso di Product Design?

Arriva One Plus 4 lo smartphone a basso costo che ...
Guida alla scelta della fotocamera digitale
 

Commenti

Nessun commento ancora fatto. Sii il primo a inserire un commento
Già registrato? Login qui
Ospite
Venerdì, 06 Dicembre 2019
  • Assocral
  • Contabildata
  • ExtraJob
  • NursingUp
  • Autodesk
  • Groupon
  • Iprogrammatori
    logo partner extrajob

    Cookie

    Il sito utilizza solo cookie tecnici ma consente l'installazione di cookie di profilazione di terze parti utilizzati per proporti messaggi pubblicitari in linea con le tue preferenze. Cliccando sul tasto "OK" accetti l’installazione di detti cookie. Per maggiori informazioni e disattivazione è possibile consultare l'informativa cookie completa